Inventario delle Identità

Voi siete qui:  Skip Navigation LinksHome Page > Identità > Tipi di identità > Gruppo Uno > Piacevolezze


Skip Navigation Links

Piacevolezze

Le piacevolezze sono le pulsioni individuali che portano piacere alla persona. Si tratta, evidentemente, del Gruppo Uno, del singolo individuo. Tuttavia, non ci addentriamo a stabilire perché un certo oggetto, una determinata sensazione sia piacevole: assumiamo che lo sia, perché storicamente è stato così, e ci interroghiamo sulle conseguenze di tale preferenza sul coinvolgimento identitario.

Tipicamente, le identità si alleano con le piacevolezze in un tentativo di soddisfazione completa dell'individuo; tuttavia, il loro rapporto con le piacevolezze è in generale complesso e merita un approfondimento separato. Proviamo ad elencare un po' di piacevolezze. Il cibo. Il sesso. L'arte in genere, il racconto (lirico, romanzesco, televisivo, eccetera) in particolare. La ragionevolezza: nel senso di un ragionamento ben costruito o molto suggestivo. Il riso: nel senso del ridere. Le dimostrazioni d'affetto. Le droghe. Altre?

Le identità hanno rapporti complessi con le piacevolezze. Certo, cercano di farsele alleate: l'arte è usata come strumento di comunicazione e quindi di rafforzamento identitario. Ma più sovente, la piacevolezza viene concessa solo se è in qualche misura definita all'interno di un percorso identitario. Ad esempio, nelle religioni più diffuse il sesso viene permesso solo nel matrimonio, celebrato secondo il rito opportuno, e indirizzato prevalentemente al concepimento. Per l'Ebraismo, buona parte del cibo "normale" è considerato impuro e vietato, per una ragione o per l'altra. La ragionevolezza è spesso invocata e sempre tradita: per fare un esempio, ricordiamo i "misteri della Fede" del Cattolicesimo. Il ridere è spesso bollato come inopportuno e "sbagliato": e purtroppo una tale etichetta riesce a distruggerne il delicato meccanismo; possiamo come esempio considerare l'insofferenza per la satira in Italia o nei regimi dittatoriali, o ricordare l'Eco di "Il Nome della Rosa". L'affetto, naturalmente, segue il sesso nella restrizione alla famiglia e alle regole in cui è inquadrata. Le droghe sono generalmente combattute, talora tollerate: è il caso dell'alcool; solitamente creano dei gruppetti di sodali, raramente vengono sussunte da un'identità: come comunque ha fatto la cultura rap della Giamaica con la cannabis.

In genere: le identità riconoscono il ruolo potente delle piacevolezze per arrivare al Gruppo Uno e stipulano con esse un'alleanza; nello stesso tempo, stanno ben attente a che le piacevolezze non creino delle identità alternative a se stesse e cercano di controllarne la spinta "eversiva".

Parliamo ancora di questo argomento in Le piacevolezze 2 - la vendetta.

Per qualsiasi comunicazione: info@identitario.it