Inventario delle Identità

Voi siete qui:  Skip Navigation LinksHome Page > Etica > Guerra > Israele Fascista


Skip Navigation Links

Israele Fascista

Stamattina (14/11/2008) alla radio qualcuno ha sostenuto che Israele è fascista, nel senso che discrimina una parte della propria popolazione. Probabilmente, il commentatore faceva riferimento ad alcuni diritti, come quello di prestare servizio militare, che sono preclusi alla popolazione araba di Israele; e anche, alla limitazione, per la stessa popolazione, nel chiamare parenti o amici da "fuori".

Credo che lo Stato di Israele sia fondamentalmente democratico, se non altro per la formazione della sua classe intellettuale; tuttavia, è vero che ci sono delle storture e delle asimmetrie quando si considera la popolazione araba. Tali anomalie sono evidentemente da ricondurre ad uno stato di guerra permanente che oppone gli Ebrei di Israele alla Nazione Araba. Il Dominio della Guerra si sovrappone al Dominio della Giustizia.

Altre volte ho accennato ai due domini; non ho forse rilevato come spesso essi si accavallano ed interagiscono dialetticamente. Quando due identità forti si confrontano, solitamente le loro specifiche universalità vengono a conflitto, scatenando il Dominio della Guerra; tuttavia, i reciproci "buoni" ordinamenti cercano di riscattare la situazione richiamandosi ad un Dominio della Giustizia. Tanto per fare un esempio: i detenuti di Guantanamo esemplificano una situazione di Guerra; i tentativi di portarli davanti a dei tribunali sorgono dalla volontà di Giustizia del sistema statunitense. Oppure, più vicino a noi: i rapporti fra lo Stato Italiano e la Santa Sede sono stati conflittuali dal 1870 ai Patti Lateranensi; questi ultimi hanno costituito la base per un Dominio della Giustizia; ciò non toglie che alcune iniziative legislative del Parlamento Italiano e le "intromissioni" della Chiesa nel funzionamento dello Stato e nella definizione di cosa sia ammesso e cosa no, abbiano portato a significative scaramucce fra i due schieramenti.

Sarebbe piacevole poter favorire il Dominio della Giustizia; ma non esiste una ricetta che si adatti a tutte le situazioni. La mia speranza è che la coscienza dei meccanismi identitari aiuti ad attenuare i conflitti; spiacente, non ci sono garanzie.

Nel caso che, nonostante tutta la buona volontà, i conflitti finiscano per aggravarsi, possiamo considerare se Vincere - o no.

Per qualsiasi comunicazione: info@identitario.it